Progettare il futuro e fare squadra. Il CRHACK LAB partner di Officine Italia.

Il team di giovani del CRHACK LAB FOLIGNO 4D sono reduci da un’esperienza coinvolgente e impegnativa, conclusasi ieri. L’evento “Officine Italia” – lanciato da qualche settimana sul web da un gruppo di ragazzi italiani – è nato dalla volontà di progettare il futuro del paese, in risposta al difficoltoso momento dovuto alla pandemia del covid-19. Officine Italia è il primo evento virtuale che coinvolge giovani, istituzioni, privati e terzo settore per lavorare ad un comune progetto che punta a fare squadra e far ripartire il paese.

Il CRHACK LAB F4D si è dapprima messo a disposizione per sostenere l’iniziativa svoltasi dal 15 al 17 maggio 2020 – in modalità online – divenendone partner e organizzandosi poi per comporre la squadra con cui poter partecipare. Tutti i giovani che ne fanno parte si sono confrontati per chi avrebbe potuto iscriversi e rappresentare tutti, potendo lavorare a pieno ritmo nel weekend.

Per l’occasione si è realizzato un video del backstage dei giovani in riunione online.

Il team al lavoro in videoconferenza

Sono quindi cinque, i giovani che si sono districati nella tre giorni nazionale per: pensare, coniugare, scrivere e coordinare il progetto da sottoporre alla commissione valutatrice.
Ogni team aveva il compito di scegliere una sfida alla quale iscriversi – tre quelle proposte da Officine Italia: Bellezza, Talento e Network; in seguito ogni team doveva visionare tutte le indicazioni, modalità e il materiale fornito, essere connesso al momento di avvio dell’evento e iniziare i lavori all’interno della propria squadra. Il CRHACK LAB F4D, concorreva per la sezione Bellezza, dov’è riuscito a coniugare esigenze di ripartenza, strumenti e nuove generazioni a confronto, per costruire e trasmettere l’importanza di preservare e valorizzare il patrimonio culturale italiano.

Coloro che sono stati nominati tra i finalisti – uno per ogni sfida – hanno così potuto presentare le proprie idee di fronte ad una commissione di esperti, ed ora inizieranno a lavorare per avviare un percorso che concretizzi il loro progetto.

I partecipanti sono stati molto numerosi e le idee sicuramente molto valide, il CrhackLab ha fatto la sua parte e il lavoro di squadra messo in campo ha tracciato le linee per non limitarsi qui, ma continuare a progettare e rendere accessibile e concreto ciò che nasce dalla curiosità e dall’innovazione della mente umana.